Condividi:

Piano straordinario per la rimozione di amianto in 18 Comuni

Venerdì, 18 Maggio 2018 - 23:19 Redazione Notizie

PAVIA – Sono 22 gli interventi programmati da Pavia Acque negli impianti di acquedotto e depurazione del territorio provinciale con presenza di amianto. I lavori, che avranno inizio entro l’estate 2018, coinvolgeranno 18 Comuni dell’area Pavese, Lomellina e Oltrepo pavese. Si tratta di un importante investimento del Gestore che ha l’obiettivo di valorizzare le infrastrutture e allo stesso tempo di prevenire il degrado del materiale che si potrebbe verificare nel tempo.

“Come Pavia Acque – spiega il Presidente Matteo Pezza – abbiamo deciso di prevenire eventuali situazioni di rischio provvedendo a rimuovere l’amianto dalle nostre strutture. Sono situazioni che, ribadisco, oggi non destano preoccupazione e non rappresentano un pericolo per nessuno, ma che in futuro potrebbero diventare problematiche e quindi abbiamo deciso di intervenire da subito, in anticipo, prima che si possano manifestare criticità”.
Grazie a un’accurata indagine preliminare condotta da Pavia Acque, è stato possibile individuare gli interventi necessari negli impianti del ciclo idrico integrato dei seguenti Comuni: Barbianello, Bornasco (Gualdrasco), Broni, Candia Lomellina, Cava Manara, Dorno, Gambolo’, Garlasco, Giussago (guinzano), Nicorvo, Portalbera, Pieve del Cairo, Robbio, Sant’Angelo Lomellina, San Genesio ed Uniti, Sommo, Torre Beretti e Castellaro, Torre d’isola. 

adv-723

La maggior parte degli interventi prevede la sostituzione delle coperture di edifici e tettoie con la posa di lastre ondulate in fibrocemento ecologico. I lavori, che non comporteranno particolari disagi alla viabilità, si concluderanno entro la primavera 2019. L’importo complessivo dell’intervento ammonta a € 250.000 (IVA inclusa).

Condividi:
adv-169
Commenti
Leggi Anche: