Condividi:

Parte la rassegna cinematografica “Il mio film” al Cinema Cesare Volta

Giovedì, 22 Febbraio 2018 - 9:25 Redazione Notizie

PAVIA – L’Assessore Cristiani, presentando la rassegna, dice: “Nuovo, appassionante, sperimentale. Sono le parole chiave che mi vengono in mente per descrivere la rassegna che oggi vi presentiamo. Il teatro Volta ha rappresentato una grande scommessa per questa Amministrazione che fin dall’inizio ha voluto farne un polo culturale molto riconoscibile con una proposta più informale e sperimentale. Stiamo quindi portando avanti una rassegna di teatro, laboratori teatrali e una rassegna di cinema per i bambini e le famiglie che stanno avendo grandissimo riscontro. A queste si aggiunge ora la rassegna “Il mio film” che mi piace pensare come una serie di eventi in cui oltre alla visione del film è previsto uno scambio tra pubblico, registi e attori. Ci tengo a ricordare che la crescita del Volta è stata possibile grazie all’impegno di quanti stanno credendo e lavorando a questo progetto: il Settore Cultura, Istruzione e Politiche Giovanili e ora anche l’Università di Pavia, che ha riconosciuto l’importanza del recupero e della valorizzazione di questo spazio, luogo fisico della città ma anche spazio culturale per tutta la comunità, a cominciare dai giovani”. Paolo Lipari, direttore della cooperativa Dreamers, aggiunge: “La rassegna è un’opportunità per vedere un cinema italiano nuovo, fresco, intelligente e creativo. Un cinema che parla di problemi di attualità ma anche di grandi storie d’amore. Per questo sottolineo che i titoli proposti non si rivolgono a un pubblico di cinefili ma di tutti coloro che hanno voglia di conoscere quello che resta il più efficace linguaggio della contemporaneità, cioè il cinema. La rassegna è stata immaginata proprio per far conoscere chi il cinema lo fa, chi il cinema lo ama per vivere insieme un’esperienza collettiva che va oltre la mera visione di un film.”

Federica Villa, professoressa di Storia del Cinema dell’Università di Pavia, sottolinea invece che: “già nel titolo esplode il senso di una ricchezza: l’aggettivo possessivo mio sta a significare il valore del film per chi lo ha realizzato; l’importanza del film per chi lo ha vissuto e amato e se ne fa promotore. Appunto il “film del cuore”. Per questo la seconda parte della rassegna vedrà la partecipazione di docenti universitari (primo fra tutti il Magnifico Rettore) che illustreranno le ragioni di un “innamoramento” per un film. La nostra collaborazione con il Comune di Pavia nasce dalla convinzione di credere, come spettatori e come cittadini, nel medesimo progetto di recupero e valorizzazione di uno spazio importante come il Volta. E ci piacerebbe che alla fine della rassegna ogni spettatore oltre al “suo” film avesse anche il “suo” cinema”.

adv-181

La rassegna inizia lunedì 26 febbraio con “Il colore nascosto delle cose” ed in sala sarà presente il regista Silvio Soldini. Gli altri appuntamenti sono lunedì 5 marzo “Gli sdraiati” (in sala l’attrice Ilaria Brusadelli), 12 marzo “Il senso della bellezza (in sala il regista Valerio Jalongo) e il 19 marzo con “Per un figlio” (in sala il regista Suranga D. Katugampala). Si riprende lunedì 16 aprile con il Magnifico Rettore che presenterà “If…”, il 23 aprile “America, America” del prof. Harari, il 30 aprile “C’eravamo tanto amati” con il prof. Mulas e il 7 maggio “Film blu” col prof. Fiaschini.
E’ previsto un servizio di navetta per il ritorno: partenza ore 22.30 dal Volta con fermate al Castello e Cravino.

Ore 19.30 aperitivo
Ore 20.00 proiezione e a seguire dibattito
Biglietti: 5.00 a film (comprensivo di aperitivo e navetta);
Abbonamento 4 proiezioni: 15 euro;
Abbonamento 8 proiezioni: 30 euro.

Condividi:
adv-429
Commenti
Leggi Anche: