Condividi:

Kristian Marr e Lorenzo Kruger alla rassegna Le Cattive Abitudini

Venerdì, 5 Aprile 2019 - 6:00 Redazione Notizie

ALESSANDRIA – Per la rassegna Le Cattive Abitudini, Pupille Gustative presenta due artisti di assoluto rilievo: Kristian Marr e Lorenzo Kruger.

Il primo appuntamento si terrà il 6 aprile al Birrificio Civale (Deviazione statale 10 n.51 – Spinetta M.go), con un artista internazionale, Kristian Marr. Kristian ha fatto parte dei “Towers of London ” per tutto il 2007. Nella band punk inglese, famosa, oltre che per il comportamento ribelle (famose le risse con altre band come My chemical romance) per aver fuso il glam metal con gli stili rock più tradizionali, Marr ha suonato la chitarra ritmica. In quel periodo i Towers of London hanno avuto la fortuna di essere presenza fissa, come gruppo spalla, ai concerti live di grandi gruppi come Guns n’ Roses e i New York Dolls.

adv-69

Ma è stata Amy Winehouse a riconoscere il talento di Kristian e ad incoraggiarlo a portare avanti una carriera da solista. Totalmente a conoscenza degli standard e delle aspettative dell’industria musicale, lei si è trasformata in mentore per il promettente musicista. Ha investito su di lui e sul suo primo album “Spring Heeles Jack”. In questo progetto Kristian appare sia come voce che come chitarrista. La band vanta un invidiabile repertorio Rock n’ Roll che l’ha portata a suonare in palcoscenici importantissimi. Nello stesso periodo Kristian inizia a collaborare come chitarrista nelle sessioni live e in studio di Amy Winehouse. Tra i due nasce un’amicizia morbosa ,che li porta anche a vivere insieme. Sarà proprio Kristian, l’ultima persona a vedere e a sentire Amy prima della sua morte. Nel 2012 Kristian collabora con il gruppo rock/blues “Proud Mary” proveniente da Oldham. Con la band collabora Noel Gallagher, il quale contribuisce a creare alcuni arrangiamenti di chitarra e alcuni testi e decide d’inserire la band nel roster della sue etichetta Sour Mash, oltre che utilizzare la band nei suoi live. I Proud Mary sono molto conosciuti nel circuito dei festival e sono stati in tour insieme a Ryan Adams e Neil Young.
Attualmente fa parte dei Spring Heeled Jack (suo progetto solista) e The Lipstick Melodies ( band di Alan Wass chitarrista di Pete Doherty) Con quest’ultimi ha suonato nel luglio del 2014 a supporto dei Libertines al Hide Park Festival (Londra).
Kristian sta attualmente lavorando in Italia al suo nuovo album da solista.

Ore 21.00 – Apertura birrificio
Ore 21.30 – intervista a cura di Alessandro Scotti (Indiezone)
Ore 22.00 – live Kristian Marr
Ore 23.00 – British mood selezione musicale a cura di Duert Dj

Per il secondo appuntamento con la rassegna si terrà al Chiostro hostel & hotel di Piazza Santa Maria del Castello, e l’ospite è Lorenzo Kruger, che riparte in tour dopo la vittoria del Premio Ciampi 2018 per la miglior interpretazione.
Lorenzo Kruger, voce e autore dei Nobraino, da due anni ormai è in viaggio senza soluzione di continuità come un cantastorie di altri tempi, ramingo e solitario. Uno scarabocchiare incessante sulla cartina dell’Italia insieme ad “Omero, il pianoforte vero”: Kruger viaggia così, con il suo pianoforte, senza una precisa meta, con i sogni in tasca e qualche passo a metà. Un cantautorato scuro, quello di Kruger, che riporta la mente all’atmosfera surreale e ingenua di Paolo Conte, dove tanto è detto per gioco, ma tutto è detto davvero.
In un clima surreale Kruger, una delle personalità più particolari e istintive del panorama musicale italiano, si propone di correre per la penisola a gridare la sua arte, con il suo profondo timbro da narratore di fiabe che fa sentire a casa chiunque incontri nel suo cammino.  Un mix tra presente e passato, tra musica e teatro quello che il cantante dei Nobraino propone a coloro che avranno voglia di fermarsi ad ascoltarlo. Brani inediti, monologhi surreali, barzellette e canzoni del passato saranno i protagonisti di uno spettacolo emotivo ed emozionante allo stesso tempo.
Nei testi e nella voce di Kruger emerge quella voglia di raccontare e di raccontarsi, quella gioia che sta nella creazione più che nel risultato, una forma d’arte contagiosa che fa sentire tutti parte di un qualcosa di meraviglioso, una grande bolla dove ognuno di noi è libero di essere se stesso: questa è l’atmosfera che si crea ogni volta che qualcuno si ferma ad ascoltare Kruger e il suo pianoforte.

Ore 18.00 – Aperitivo con ANDGROOVE Dj
Ore 19.00 – Lorenzo Kruger
Ingresso 7 euro

 

Condividi:
adv-566
Commenti
Leggi Anche: