Condividi:

Il Mag Mell Irish Pub riprende l’attività live: ecco il cartellone di gennaio

Giovedì, 10 Gennaio 2019 - 6:00 Redazione Notizie

ALESSANDRIA – Il Mag Mell Irish Pub riprende l’attività live dopo la pausa festiva con i primi quattro appuntamenti annunciati per il mese di gennaio. Come sempre, ogni giovedì il pub di Corso Carlo Marx 116 si trasformerà in un live club dedicato al miglior blues e rock italiano e internazionale. Questi gli appuntamenti di gennaio:

10 gennaio – Jimmy Ragazzon and the Rebels – Jimmy Ragazzon è membro fondatore e band leader dei Mandolin’ Brothers con i quali ha all’attivo, dal 1979, cinque album e una infinita serie di concerti in Italia, Europa e USA. Vanta anche diverse collaborazioni, tra le quali spiccano quella con l’amico Maurizio “Gnola” Glielmo per l’album Blues, Ballads & Songs e, più recentemente, con il cantautore svedese Richard Lindgren nell’album Malmostoso. Sul finire del 2016 esce “SongBag” il suo primo album solista, completamente acustico, con sonorità essenziali ed in primo piano il suono del legno degli strumenti e le atmosfere vocali. Un album da tempo nel cassetto e che arriva in un momento particolarmente felice per l’artista, che riunisce attorno a sé amici di lunga data della scena blues e country/bluegrass italiana e il grande Jono Manson che oltre ad aggiungere un suo cameo musicale, ha mixato e masterizzato l’album. Un album e un concerto per gli amanti della American Music, proposta da un artista che di strada ne ha percorsa tanta.

adv-299

17 gennaio – Fabio Marza – Fabio Marzaroli affronta il palco del Mag Mell senza i suoi consueti compagni avventura della Fabio Marza Band prponendo uno show acustico. Nello spettacolo sono proposti brani originali tratti dai quattro album registrati dalla band dal 2009 (Wake and Run), il 2012 (Blackboard), 2015 (You Know me live at Labirinto) e dall’ ultimo uscito Nightmare (2016). Fabio Marza si caratterizza nel panorama italiano sia per la voglia di proporre brani originali ma anche per la duttilità di Fabio e della Band che ha portato la FMB a collaborare e dividere il palco con alcuni dei più importanti interpreti del blues italiano e non solo, su tutti Stef Burns, Rudy Rotta, Maurizio Pugno, Maurizio Gnola Gliemo, Alex Gariazzo e Paolo Bonfanti.

24 gennaio –  Thomas Guiducci. L’artista torinese presenta un repertorio ricco di pezzi originali e di cover ri-arrangiate influenzato dalla grande tradizione popolare americana blues-folk-country e dalle atmosfere irish. Il linguaggio musicale proposto si snoda tra blues, country, folk e jazz. Lo spettacolo live è impreziosito dall’utilizzo di strumenti tipici della folk-music quali banjo, dobro, mandolino, tromba, armonica, contrabbasso, spazzole e fisarmonica, che insieme danno vita a un sound acustico estremamente originale ed accattivante.

31 – Diego “Deadman” Potron – Il mitico Diego “Deadman” Potron presenta il suo nuovo disco “Winter Session” uscito su Ammonia Records. One Man Band di campagna (cassa, rullante e charleston a pedali o ’footstomps’, slide guitar, cigar box e voce). Propone un repertorio prevalentemente fatto di spiritual tradizionali (fine ‘800) e canti afroamericani rurali in chiave trash blues… una miscela di blues (quello dei portici col pavimento sconnesso, delle sedie a dondolo e dei reverendi che vaneggiano dell’apocalisse) e di rock che si spinge quasi a lambire una sorta di psichedelia primordiale.

Condividi:
adv-456
Commenti
Leggi Anche: