Condividi:

Gli eventi di Pavia in Poesia 2017

Martedì, 7 Marzo 2017 - 9:45 Redazione Notizie

PAVIA – Cade il primo giorno di primavera, non a caso, la Giornata mondiale della Poesia, istituita dall’Unesco nel 1999 con l’intento di promuovere la lettura, la scrittura, l’editoria e l’insegnamento della poesia in tutto il mondo, e dare riconoscimento e nuovo impulso ai movimenti di poesia nazionali, regionali e internazionali.

Per gli appassionati di poesia, ma anche per chi legge solo qualche verso ogni tanto, Pavia ha scelto di celebrare la Giornata con Pavia in Poesia 2017, una serie di eventi – organizzati dal Settore Cultura, Sistema Bibliotecario del Comune di Pavia in collaborazione con il Gruppo Utenti Lettori Bonetta e l’Istituto Superiore di Studi Musicali Franco Vittadini – che animerà la città per tre giorni (sabato 18, martedì 21 e sabato 25 marzo), proponendo come filo conduttore l’espressione poetica, declinata in diverse forme.

adv-964

La Giornata mondiale della Poesia attribuisce all’espressione poetica un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione fra culture diverse, della comunicazione e della pace. Abbiamo scelto di celebrarla con alcune interessanti iniziative, che spaziano da letture di poeti italiani e stranieri contemporanei a recital di poesie di Johann Wolfgang von Goethe in lingua tedesca ed italiana, fino all’omaggio a Wisława Szymborska, premio Nobel per la letteratura nel 1996. Vorrei inoltre sottolineare la preziosa collaborazione alla realizzazione del ciclo di iniziativa degli utenti della biblioteca Bonetta: abbiamo sempre pensato che la programmazione culturale della città è un bene comune, e queste giornate sono un’ ottimo esempio di partecipazione dei cittadini alla promozione della cultura in città, dichiara Giacomo Galazzo, Assessore alla Cultura del Comune di Pavia.

Pavia in Poesia 2017 si apre sabato 18 marzo (ore 11) negli spazi della Biblioteca Bonetta con l’evento Ho in mente una poesia, durante il quale il Gruppo Utenti Lettori Bonetta reciterà poesie classiche e contemporanee in italiano, in francese, in dialetto pavese e persino in napoletano. L’incontro prevede inoltre la proiezione di video e momenti di coinvolgimento del pubblico presente, attraverso la recitazione collettiva di poesie famose.

In contemporanea, per i più piccoli, la Biblioteca Ragazzi proporrà Una poesia… per la poesia, un incontro per bambini dai 5 anni, per giocare con le parole, inventare poesie in italiano, inglese o portoghese, impararne di nuove e insegnarne di vecchie (contributo di 3 euro a partecipante; prenotazione obbligatoria).

Si prosegue martedì 21 marzo (ore 21) negli spazi di Santa Maria Gualtieri con I poeti non amano il silenzio, un recital di poesie di Johann Wolfgang von Goethe in lingua tedesca ed italiana a cura della Associazione Teatrale Esquilibrio Teatro. Gli allievi e le allieve dei corsi di tedesco dell’APS – Pavia Nord e dell’UNI 3 di Pavia, sotto la guida della docente Alessandra Crotti, leggeranno i testi in tedesco. Il Gruppo musicale degli Stream of emozioni in flusso (Alessandro e Andrea Imelio, Flavio Ceravolo) commenteranno musicalmente le pause previste dal programma. Le lettrici-performer Veronica Varesi Monti e Gabriella Cappelli daranno il loro contributo per le letture tradotte in italiano. Il recital porrà l’accento sulle poesie amorose di Goethe per farne conoscere gli aspetti più intimi, belli, tristi e vitali.

A chiudere gli appuntamenti, sabato 25 marzo (ore 21) negli spazi di Santa Maria Gualtieri, sarà Ascolta come mi batte forte il tuo cuore, un omaggio a Wisława Szymborska, poetessa polacca fra le più amate al mondo e vincitrice del premio Nobel per la letteratura nel 1996, scomparsa il 1° febbraio 2012. L’incontro prevede un’alternanza di letture, proiezioni video e brani musicali a cura dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Franco Vittadini. La selezione delle poesie è di Antonella Dal Grande.

Fino al 1996, anno nel quale le è stato conferito il premio Nobel per la letteratura, in Italia Wisława Szymborska era pressoché sconosciuta. Nel nostro paese era stata pubblicata solo una sua raccolta di poesie Gente sul ponte, mentre la sua opera era stata tradotta in quasi tutte le lingue europee e aveva riscosso notevole successo in Germania, Stati Uniti, Inghilterra e Svezia. A distanza di anni la sua fama si è moltiplicata e Wisława Szymborska è una tra le poetesse più lette ed amate nel mondo. Il suo linguaggio è chiaro e diretto.  La sua è una poesia riflessiva che nasce dalla meraviglia di essere qui e ora, dallo stupore verso l’esistenza che per Wisława Szymborska  è un evento straordinario, un “Intervallo nell’infinito per il cielo sconfinato!”, come scrive nella poesia: Il nulla si è rivoltato anche per me. I suoi versi insegnano a prestare attenzione alle piccole cose quotidiane, ai miracoli inosservati, alle molteplici forme di vita anche quelle più piccole, raccontate dall’artista sempre con leggerezza, ironia, originalità ed arguzia.

Ingresso libero

Condividi:
adv-461
Commenti
Leggi Anche: