Condividi:

Cristiano De Andrè e Omar Pedrini omaggiano Piero Ciampi

Mercoledì, 15 Gennaio 2020 - 6:00 Redazione Notizie

Il Premio Ciampi dedica un’edizione speciale a un anniversario altrettanto speciale. Domenica 19 gennaio 2020, a 40 anni dalla scomparsa di Piero Ciampi, il poeta e cantautore che ha lasciato una produzione importante all’interno della musica italiana sarà ricordato con un’iniziativa intitolata “Piero Ciampi ieri, oggi  e domani”, che avrà un prologo a Genova giovedì 16 gennaio con il dibattito “Piero Ciampi e Genova, un’affinità inevitabile”, realizzato in collaborazione con Via del Campo 29 rosso, “la casa dei cantautori genovesi”  a cui parteciperanno, oltre alla responsabile Laura Monferdini, Flavia Ferretti, Gianfranco Reverberi, Max Manfredi, Antonio Vivaldi e Michele Manzotti.

Le celebrazioni proseguiranno a Livorno venerdì 17 e sabato 18 in vari luoghi cittadini, e si concluderanno domenica 19 gennaio con la consegna dei premi L’Altrarte e Valigie Rosse, mentre la serata finale al Teatro Goldoni vedrà la partecipazione di Cristiano De André, a cui sarà assegnato un premio speciale, il ritorno dei primi vincitori del premio La Crus, dell’Orchestra multietnica di Arezzo con Andrea Scanzi e Paolo Benvegnù, di Omar Pedrini, dell’Andrea Pellegrini Trio di Livorno con Tommaso Novi e Francesco “Maestro Pellegrini”, dei Letti Sfatti.

adv-635

Il concerto al Teatro Goldoni di Livorno (19 gennaio 2020, ore 20.45) sarà un modo per rendere omaggio a Piero Ciampi e, al tempo stesso, ripercorrere le vicende del premio. Saranno presenti i La Crus, vincitori della prima edizione, grazie anche ad una memorabile cover de “Il vino”, e Omar Pedrini, anch’egli un pioniere nella rivisitazione del repertorio ciampiano. Il concerto del 19 gennaio sarà anche l’occasione per rievocare un momento davvero speciale per il Premio Ciampi: il concerto di Fabrizio de André nel 1997. Quella sera sul palco con il padre c’era anche  Cristiano de André. Cristiano, che sta conoscendo un momento davvero felice della propria carriera, salirà sul palco del Teatro Goldoni per  un’esibizione in chiave acustica. Per l’occasione riceverà il Premio Speciale della Giuria.

A proiettare il repertorio di Piero Ciampi nel futuro artistico (ma anche sociale) del nostro paese provvederà l’Orchestra Multietnica di Arezzo. Insieme all’ensemble diretto da Enrico Fink ci saranno Andrea Scanzi, una delle firme più acute del giornalismo italiano, e Paolo Benvegnù, autore di grande sensibilità che, sempre nel 1997, vinse il premio Ciampi insieme agli Scisma. Sul palco del Teatro Goldoni ci saranno anche i Letti Sfatti, altri vincitori del Premio Ciampi, appassionati rivisitatori in chiave rock del repertorio di Piero, e lo scrittore livornese Aldo Galeazzi.

Condividi:
adv-634
Commenti
Leggi Anche: