Condividi:

C’est l’histoire de…il viaggio atipico degli amici di Amilie

Martedì, 5 Giugno 2018 - 14:04 Redazione Notizie

PAVIA – Domenica 10 giugno alle 21 al Teatro Cesare Volta, EsquilibrioTeatro e gli allievi di EsquiStart in collaborazione con Collegio Griziotti e l’Associazione alunni ed ex alunni del Collegio Griziotti presenteranno “C’est l’histoire de…il viaggio atipico degli amici di Amilie”, il primo appuntamento con i lavori di fine anno dei corsi di recitazione di EsquilibrioTeatro.

I dieci allievi che hanno iniziato ad ottobre il loro percorso insieme agli insegnanti Tiziano Rossi e Francesca Froglia giungono finalmente a destinazione.

“Spesso guardare un film tutti insieme può generare idee che, se non fermate in tempo, possono trasformarsi in quello che porteranno in scena sul palcoscenico del Teatro Cesare Volta.”

La scusa è raccontare una storia da diversi punti di vista, la verità è vivere questa storia e farla diventare un contenitore di situazioni, emozioni, gag e immagini per generare momenti propedeutici alla messa in scena.

“Ci siamo creati un problema ed insieme abbiamo trovato la soluzione.”

Il battesimo del palcoscenico è sempre un momento speciale per chi inizia a fare teatro e il lavoro di fine anno deve essere una dispensa di quello che gli allievi hanno acquisito durante il percorso di formazione.

Scrivere o adattare un testo, costruirne l’immaginario e condividere con gli allievi le linee di realizzazione fa parte del progetto didattico che EsquilibrioTeatro sta portando sul territorio. La trasformazione delle insicurezze e dei dubbi in trampolini di lancio per costruire le nostre strade espressive, mutare il pensiero in azioni, andare oltre quello che la mente a priori frena.

Un processo empirico che matematicamente porta al risultato. E quest’anno il risultato è quello che gli allievi vivranno un metro sopra la testa del pubblico.

“Ispirati da un film abbiamo giocato a trovare situazioni in grado di stimolare un processo creativo.

La nostra ricerca ci ha fatto scoprire una colonna sonora che si sviluppa all’interno della musica francese degli anni ’60 aiutandoci a costruire forti momenti poetici che si alternano a “gag di clowneria.” Dalla “Colazione dei canottieri di Renoir” ai film degli anni ’50, da Montmartre a Place Villette, Parigi come non l’avete mai vista.

Gli allievi di EsquilibrioTeatro hanno avuto l’occasione di mettersi in gioco e sperimentare, di uscire dai canoni e di trovare nuovi stimoli di comunicazione. Un gruppo eterogeneo che va dai venti ai sessant’anni, ma, come spesso accade in teatro, l’età si è livellata sin dai primi giorni di corso grazie ad un solido lavoro di costruzione del gruppo, gestione della fiducia e analisi della tecnica.

Anche quest’anno EsquilibrioTeatro ha fortemente voluto dedicare i propri lavori di fine anno alla promozionedi  progetti di interesse comune, la serata del 10 giugno è infatti organizzata in collaborazione con il Collegio Griziotti e l’incasso,ad offerta libera, contribuirà alla realizzazione della sala multimediale destinata agli studenti e alla cittadinanza.

I prossimi appuntamenti con i lavori di fine anno saranno il 30 giugno con uno studio di tre atti unici di Anton Cechov messi in scena dal gruppo intermedio EsquiLab ( serata dedicata a Therres des hommes ) e il primo luglio con “I belive in Miracles” degli allievi del corso avanzato EsquiINprogress ( evento realizzato in favore della Cooperativa Sant’Agostino ).

I docenti di EsquilibrioTeatro sono Laura Tassi, Francesca Froglia, Alex Imelio, veronica Varesi Monti, Vlad Scolari e Tiziano Rossi.

Esquilibrio Teatro svolge le proprie attività presso il Loft39, il coworking per artisti in Via Riviera 39 a Pavia.

Condividi:
adv-187
Commenti
Leggi Anche: