Condividi:

A Mirabello Monferrato arriva il nuovo festival dedicato al folk: Folke’bello

Lunedì, 13 Maggio 2019 - 6:00 Redazione Notizie

MIRABELLO MONFERRATO – Dalla Pro Loco di Mirabello Monferrato nasce un nuovo festival dedicato alla musica folk e allo street food, Folke’bello 2019. Sabato 18 e domenica 19 maggio, dalle ore 16, Piazza Libertà a Mirabello Monferrato si trasformerà in una grande festa all’insegna del genere folk (con musica, concerti ed arte dal vivo) e dello street food. Questo il programma dei concerti:

18 maggio

adv-423

ore 21 Lou Dalfin – Come gli antichi “trovatori” erano soliti esibirsi facendo da ambasciatori delle prime culture Europee, i Lou Dalfin cantano nella tradizionale lingua “d’Oc” e portano la cultura occitana in giro per il mondo. I Lou Dalfin sono più che un semplice gruppo musicale nella parte Occitana del Piemonte: la band di Sergio Berardo è diventato un fenomeno di costume che ha reso la musica occitana contemporanea, facendola uscire dai ristretti circoli di appassionati perché divenisse fenomeno di massa. Fondato da Sergio Berardo, il gruppo nasce nel 1982 con l’obiettivo di rivisitare la musica tradizionale occitana. Dopo uno stop di 5 anni, Lou Dalfin “resuscita” nell’autunno del 1990: Sergio riunisce attorno a sé vari musicisti delle più diverse estrazioni musicali – folk, jazz e rock. L’inizio di questa seconda esperienza ha rappresentato il naturale momento di transizione del gruppo dalla formula acustica a quella attuale. Accanto agli strumenti più tipici della tradizione – vioulo, pivo, armoni a semitoun, pinfre, arebebo, viouloun, ecc. – vengono introdotti basso, batteria, chitarra e tastiere. E’ il nuovo suono dei Lou Dalfin che cela un ideale e un fine esplicito: rendere la tradizione occitana fruibile dal maggior numero di persone, perché le radici culturali di pochi divengano patrimonio di tutti.

19 maggio

ore 18 Paolo Bonfanti & Martino Coppo – L’amicizia tra Martino e Paolo data al lontano 1985, quando Paolo fu chiamato a sostituire Beppe Gambetta, avviato ormai verso una brillante carriera solista, nella mitica Red Wine, uno tra i migliori gruppi bluegrass europei, fondata tra gli altri da Martino. Dopo alcuni anni di collaborazione le loro strade si sono divise, ma l’amicizia e la stima sono rimaste. Martino a portare avanti la fantastica avventura della Red Wine, a cavallo tra Europa e America, dove il gruppo è spesso invitato. Paolo a coltivare la sua splendida carriera di bluesman, autore e straordinario chitarrista acustico ed elettrico. Poi qualche mese fa è nata l’idea di tornare insieme, in un duo acustico che mette in risalto le rispettive notevoli doti di sturmentisti, sul mandolino per Martino e sulla chitarra per Paolo, con l’aggiunta delle loro voci calde e coinvolgenti. Entrambi habitué del FolkClub, non potevamo certo lasciarci sfuggire l’occasione di riaverli sul nostro piccolo grande palco.

ore 21 The Legendary Kid Combo – I Legendary Kid Combo appaiono sulle scene del nord Italia verso la fine del 2005. Istrionici ed eclettici, autoironici, amano mescolare tutti gli ingredienti che trovano sulla loro strada, giocare e scherzare con la musica, con il pubblico, con loro stessi. frack impolverati, cilindri e bombette scucite, stivali e cinturoni, sono la rappresentazione fisica della loro musica. Beccamorti appena usciti ,ubriachi, da un saloon del vecchio west. La loro musica è una strana ricetta, che chiamano cockabilly, il perfetto punto di incontro fra Country-punk-psychobilly-bluegrass-folk-gothic-balkanica e una spolverata di ironia. Uno spettacolo a cavallo fra il teatrino, la prosa e il concerto più scatenato e movimentato che possiate aver mai visto , teatro ambulante, carrozzone scenografico, tanta e tanta energia e qualsiasi cosa si possa inventare ed improvvisare su un palcoscenico, e anche giù dallo stesso. Il loro Live-show è decisamente qualcosa di impedibile, e sono già stati definiti da diverse testate giornalistiche come la “miglior party band italiana”.

Condividi:
adv-982
Commenti
Leggi Anche: