Condividi:

A Casa Mirabello l’arte si fa cura con Frida Khalo

Venerdì, 25 Maggio 2018 - 13:34 Redazione Notizie

PAVIA – L’arte si fa cura a Casa Mirabello, a poca distanza dalla Clinica pediatrica del Policlinico San Matteo, dove AGAL – Associazione Genitori e Amici del Bambino Leucemico accoglie i bambini malati di leucemia arrivati a Pavia da altre città e paesi per potersi curare.

I 10 piccoli ospiti della Casa, infatti, con il supporto degli operatori, dei volontari e dei loro genitori, hanno realizzato un grande dipinto su tela canvas, lungo quasi un metro e alto circa 65 cm, ispirato all’opera della grande artista Frida Khalo.

adv-110

L’iniziativa, nata nell’ambito della manifestazione BAMBINFESTIVAL, fa parte delle tante attività organizzate a Casa Mirabello per offrire ai piccoli malati e agli adulti che li accompagnano occasioni di gioco, svago e socializzazione.

Realizzare un dipinto ha permesso ai bambini di esprimersi liberamente attraverso l’arte, interagendo tra loro e superando le difficoltà linguistiche dovute ai diversi paesi di origine.

La scelta di ispirare l’opera a Frida Khalo, inoltre, ha voluto simboleggiare il valore della forza e del coraggio necessari per affrontare una vita segnata dalla sofferenza e dalla malattia, di cui l’artista messicana è icona.

È anche con questo spirito che i bambini di Casa Mirabello, “armati” di pennarelli dalle tinte vivaci, si sono divertiti non solo a colorare il bozzetto del quadro preparato dai volontari, ma anche a personalizzare con i loro nomi l’opera, che troverà posto in uno degli spazi comuni della struttura, in modo che tutti possano ammirarla e trarne forza durante il lungo e difficile periodo delle terapie.

Condividi:
adv-950
Commenti
Leggi Anche: