Condividi:

Tetti nuovi per la Ginnastica Pavese

Sabato, 30 Dicembre 2017 - 11:27 Redazione Notizie
PAVIA – I problemi dovuti alle infiltrazioni d’acqua e all’accumularsi di sporcizia e detriti nel sottotetto saranno presto solo un ricordo: la Giunta ha infatti approvato il progetto per la manutenzione straordinaria dei tetti del complesso che ospita la Ginnastica Pavese in via Luigi Porta per una spesa complessiva di € 99.000.
L’intervento sul fabbricato di proprietà comunale riguarda la realizzazione di opere di manutenzione straordinaria ai tetti di legno di alcuni fabbricati del complesso, che un tempo ospitava il monastero di san Dalmazio: il complesso, sede storica della Ginnastica Pavese, racchiude al suo interno anche un’antica torre romanica, tra le poche che hanno conservato l’altezza originaria.
“Prosegue il nostro impegno nel recuperare e valorizzare tutte le strutture adibite ad attività sportive – sottolinea Giovanni Magni, assessore ai Lavori pubblici – Nel particolare, questo progetto riguarda un complesso di natura storica fortemente vincolato, per cui gli interventi e la tempistica sono dettati dalla normativa della Soprintendenza”.
Il progetto prevede la realizzazione di opere di manutenzione straordinaria per la sistemazione dei tetti (sul lato nord e ovest del complesso) e degli  spogliatoi: l’intervento vedrà la rimozione dei coppi, con il recupero degli stessi da riposizionare successivamente sullo strato superiore del tetto, la rimozione di tutti i listelli, la sostituzione dei travetti danneggiati, la pulizia ed il consolidamento delle travi di legno, oltre un’accurata pulizia dei locali sottotetto con la rimozione del guano e degli eventuali detriti accumulatisi negli anni.
Si procederà successivamente alla posa di nuovi listelli in legno e alla successiva posa di lastre ondulate per l’alloggiamento dei nuovi coppi e di quelli di recupero nello strato superiore. Infine verranno sostituite tutte le lattonerie in rame danneggiate con delle nuove della stessa tipologia.
Condividi:
adv-924
Commenti
Leggi Anche: