Condividi:

Requiem di Mozart al Duomo di Pavia

Mercoledì, 24 Maggio 2017 - 17:22 Redazione Notizie

PAVIA – Nella serata di Giovedì 1 giugno 2017 alle ore 21.00 si segnala uno straordinario evento musicale e culturale, organizzato nella suggestiva cornice del Duomo di Pavia dall’Accademia Concertante D’Archi di Milano, diretta dal Maestro Mauro Ivano Benaglia. L’Accademia, accompagnata da cinque corali polifoniche e da un’ospite d’eccezione, il giovane e talentuoso violinista Lorenzo Meraviglia, eseguirà la celebre Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart, ultima composizione del grande maestro rimasta incompiuta dopo la morte dell’autore e avvolta tutt’ora da numerosi misteri e leggende. L’organico artistico della serata sarà eccezionale poiché vedrà coinvolte, oltre all’orchestra dell’Accademia concertante d’Archi di Milano, formata da giovani talenti musicali, provenienti dai migliori Conservatori italiani, anche cinque corali polifoniche e quattro solisti del Teatro alla Scala di Milano, per un totale di oltre 180 persone fra artisti ed interpreti. Durante la serata sarà dunque possibile ascoltare ed ammirare i giovani talenti dell’Orchestra dell’ Accademia Concertante d’ Archi, accompagnati dalle voci soliste di Silvia Mapelli (soprano), Erika Cinti, (mezzosoprano), Mario Carrara (tenore) e Alberto Rota (basso). A completare il prestigioso organico del Requiem pavese saranno inoltre chiamati: il Coro polifonico da camera dell’Accademia Concertante d’Archi; il complesso corale Vallongina, diretto da M° Don Roberto Scotti; la Schola Cantorum di Cerro Maggiore , con il direttore M° Franco Pasquali; il Coro Polifonico S.S. Lorenzo e Sebastiano di Parabiago (Milano), guidato dal M° Giuseppe Bollati; la Corale polifonica San Leonardo Murialdo di Milano con i Maestri Adriano Bianchi e Fabio Mancini ed infine l’Orchestra dell’Accademia Concertante d’Archi di Milano. L’intero organico sarà diretto dal Maestro Mauro Ivano Benaglia, profondo conoscitore del repertorio sacro e dell’opera di Mozart, oltre che carismatica guida di importanti formazioni concertistiche, nota per le sue grandi interpretazioni e per i numerosi eventi organizzati e diretti nel Duomo di Milano, nei maggiori teatri e sale da concerto italiane e nelle più suggestive cattedrali nazionali ed europee . Il Maestro, dopo oltre 70 repliche effettuate in tutte le più belle cattedrali italiane, affronterà finalmente la rilettura della bellissima partitura mozartiana anche nel Duomo di Pavia, dove la maestosità sonora del Requiem entrerà in risonanza con la grandiosa architettura della Cattedrale. La serata sarà impreziosita da un ospite eccezionale: il violinista Lorenzo Meraviglia con il preziosissimo violino Omobono Stradivari 1730, strumento di inestimabile valore, realizzato a Cremona da Antonio Stradivari e da suo figlio Omobono, di cui esistono al mondo pochissimi esemplari. Il prezioso violino è stato concesso in esclusiva al Maestro Lorenzo Meraviglia da una collezione privata americana, che lo ha individuato come giovane talento emergente del violinismo internazionale. Al Maestro Meraviglia il compito di aprire il concerto con un momento musicale suggestivo – fuori programma – che introdurrà il numeroso pubblico previsto per l’occasione all’ascolto della Sacra rappresentazione del Requiem. Altra nota di rilievo sarà la partecipazione attiva all’organizzazione dell’evento della sezione pavese di UILDM, Unione Italiana per la Lotta alla Distrofia Muscolare, che da oltre quarant’anni si occupa della tutela dei diritti delle persone con disabilità e che in questo contesto intende testimoniare la disponibilità delle persone con disabilità a dare il proprio contributo e a partecipare attivamente a tutte le iniziative sociali e culturali della Città. Il concerto è dedicato al restauro di una delle Cappelle laterali del Duomo e grazie al sostegno del main sponsor Editoriale Domus e alla disponibilità della Curia Vescovile e della Parrocchia di Santa Maria Assunta e Santo Stefano di Pavia sarà a ingresso libero.

Condividi:
adv-739
Commenti
Leggi Anche: