Condividi:

Palio del Ticino, due giorni di Rinascimento a Pavia

Sabato, 10 Giugno 2017 - 5:27 Redazione Notizie

Pavia torna a vestirsi di tradizione e storia. Nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 giugno il Palio del Ticino, nella sua undicesima edizione, colorerà di rinascimento le vie e i monumenti della città, tra dame, cortigiane, armigeri, costumi d’epoca, la gara sul fiume, la benedizione a san Michele, gli sbandieratori e, quest’anno, anche le fontane danzanti al Castello Visconteo in occasione della sempre suggestiva Cena di Gala.

Una due giorni di immersione totale nell’anno 1431, quando la flotta di Filippo Maria Visconti, Signore di Milano, guidata da Pasino degli Eustachi, Pavese e Capitano Generale del Naviglio Ducale e della Darsena e l’imponente flotta della Serenissima Repubblica di Venezia, comandata da Nicolò Travisano, si scontrarono nei pressi di Cremona: fu una sconfitta bruciante per Venezia che nello scontro perse 2.500 uomini, 28 galee e 42 navi da trasporto e una vittoria storica per Pasino, che difese Pavia fino al sangue e dimostrò il suo valore: ancora oggi le imbarcazioni che si parano a festa vestono il Gran Pavese, termine nautico che ricorda l’episodio vittorioso sul Po e che prevede l’esposizione di bandiere per tutta la lunghezza delle vele.

Si parte nella serata di sabato 10 giugno, con la Cena di Gala (a cura di Meeting Catering Banqueting e con prenotazione obbligatoria al 333.9944047) che, anche quest’anno, si svolge nella suggestiva cornice del Castello Visconteo a partire dalle ore 20. Una vera e propria serata di festa che per l’undicesima edizione prevede anche una novità spettacolare, le “fontane danzanti” con getti d’acqua e fuoco alti 30 metri. Sabato sera si svolgerà anche la gara degli arcieri per determinare lo schieramento di partenza della gara dei barcé del giorno seguente.

La domenica 11 giugno del Palio 2017 inizierà alle 10.30 con la Cerimonia di Benedizione alla Basilica di San Michele Maggiore alla presenza del Duca e della Duchessa, con al seguito gli armigeri, gli sbandieratori e le cortigiane. Contemporaneamente in piazzale Ghinaglia è presente il Campo d’Armi con le bancarelle. Al pomeriggio la tradizionale sfilata del Corteo Storico che partirà dal Castello Visconteo di Pavia alle 16.30 fino a giungere in Borgo Ticino, dove ci sarà la partenza ufficiale della gara dei barcé: pronti a sfidarsi saranno le sei squadre che rappresentano la tradizione del remo pavese, ovvero la Società Canottieri Ticino, il Circolo Culturale La Barcela, la Società Battellieri Colombo, il Club Vogatori Pavesi, il Cus Pavia e l’Associazione Motonautica.

In palio per gli ardimentosi del fiume ci sarà il Drappo, quest’anno realizzato dall’artista pavese Giovanna Fra.

Il Palio è una realtà in continua crescita e “dare i numeri” spesso è importante: 11 Edizioni del Palio del Ticino, 140 Figuranti, 30 Sbandieratori, 6 Squadre che si sfidano sul fiume, 18 Atleti in gara, 11.320 Spettatori provenienti dalla città, dalla provincia e dalla Lombardia.

Condividi:
adv-94
Commenti
Leggi Anche: