Condividi:

“Mettiamo al tappeto il bullismo”: due incontri a Albuzzano e Garlasco

Martedì, 15 Maggio 2018 - 18:08 Redazione Notizie

PROVINCIA – Si intitola “Mettiamo al tappeto il bullismo” il progetto premiato e finanziato da Regione Lombardia e Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia nell’ambito delle politiche di contrasto al fenomeno del bullismo e del cyberbullismo, prosegue la sua “corsa” di sensibilizzazione e promozione sul territorio con due incontri pubblici che approfondiranno il tema e illustreranno i risultati delle attività svolte nelle scuole pavesi.

Il primo appuntamento è per mercoledì, 16 maggio, alle 20.45 nella Sala Consiliare del Comune di Albuzzano che è partner di progetto.

adv-505

Interverranno Marco Tombola, sindaco del Comune di Albuzzano, Anna Grassi, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Albuzzano, Mauretta Cattanei, presidente Anffas Pavia Onlus, Marco Luino, del Gruppo ‘Non siamo soli’, Marta Vecchio, presidente Coop. Soc. Sant’Agostino Arl, Cristina Comini, dirigente scolastico Istituto Cossa di Pavia. Moderatore Pietro Pontremoli, responsabile per il Progetto degli incontri informativi con gli studenti.

Unico progetto selezionato del territorio in risposta al bando regionale, “Mettiamo al tappeto il bullismo” ha come capofila l’Istituto Cossa di Pavia e la cabina di regia e progettazione della Fondazione Le Vele. Il progetto in corso in quest’anno scolastico vanta un partenariato di 15 soggetti tra organismi, comunità, onlus, associazioni di volontariato, scuole, enti pubblici rappresentativi di tutto il territorio pavese. Oltre naturalmente al Cossa e alla Fondazione Le Vele, Apolf di Pavia, IPSIA “Cremona”, IIS Maserati di Voghera, IC ”Poma” di Garlasco, Associazione ComPVter, Caritas Diocesana di Vigevano, Anffas Pavia, Coop. Soc. Sant’Agostino con il suo centro educativo Samarkanda, Coop. Soc Famiglia Ottolina con la sua Comunità Molino di Suardi, Coop. Soc. La Collina di Voghera, i Comuni di Albuzzano e Garlasco.

Il progetto ha coinvolto in totale 12 classi per una popolazione scolastica complessiva di 300 alunni su tutto il territorio provinciale di Pavia: oltre 100 ore di formazione tenute dal prof. Pontremoli e dall’Associazione ComPVter che ha allertato i ragazzi sulle minacce della Rete grazie ad una tecnica innovativa di arti marziali digitali pensata da Zanshin Tech (www.zanshintech.it) per  intercettare i fenomeni di cyberbullismo.

Il secondo appuntamento è Garlasco (anch’esso partner di progetto) per il 26 maggio dalle 9 alle 12 presidente presso il Teatro Martinetti in via Santissima Trinità 6, a Garlasco

Interverranno il Questore di Pavia Andrea Valentino, il sindaco del Comune di Garlasco Pietro Francesco Farina, Cristina Comini dirigente scolastico Istituto Cossa di Pavia, Pietro Pontremoli responsabile per il Progetto degli incontri informativi con gli studenti, Massimiliano Pini professore Social Media Università di Pavia, Livia Andolfi direttore Fondazione Le Vele. Moderatore Claudia Pasini, docente dell’IC “Poma” di Garlasco.

In questa occasione verrà rilasciato attestato di frequenza per aggiornamento professionali a tutti i
docenti che parteciperanno.

Condividi:
adv-11
Commenti
Leggi Anche: