Condividi:

Dal Fai il patrocinio alla mostra “Longobardi” di Pavia

Mercoledì, 21 Giugno 2017 - 7:19 Redazione Notizie

PAVIA – Il FAI – Fondo Ambiente Italiano ha concesso il Patrocinio Nazionale alla mostra “Longobardi. Un popolo che cambia la storia” che si terrà a Pavia dal prossimo 1 settembre al Castello Visconteo, organizzata dal Comune di Pavia e dai Musei Civici.

È la più importante mostra mai realizzata sui Longobardi, per completezza e quantità di reperti e testimonianze, un grande evento internazionale che, dopo Pavia, si sposterà al MANN di Napoli dal 15 dicembre e ad aprile 2018 al Museo Ermitage di San Pietroburgo.

adv-357

Il FAI ha deciso di concedere il patrocinio in virtù dell’indubbio valore culturale dell’iniziativa, che mette in risalto un periodo storico e una serie di reperti e di siti, tra cui il Monastero di Torba, bene FAI che compare nel sito seriale dell’Unesco dedicato ai Longobardi in Italia.

Non accade spesso che il FAI conceda il patrocinio nazionale e ciò sottolinea l’importanza  della mostra e conferisce un ulteriore riconoscimento della sua valenza culturale.

Il FAI è intervenuto anche ad arricchire l’allestimento della mostra con un contributo scientifico di alto livello: si tratta di un’indagine geologica condotta a Pavia nel sottosuolo dell’area detta “Il Giardino del Re”, situata in via Luigi Porta e di proprietà della Fondazione  Nascimbene, voluta e finanziata nel 2015 dalla Delegazione FAI di Pavia allora in carica. L’indagine ha scandagliato per mezzo del georadar il sottosuolo di questa area reputata dalla storiografia locale come la sede del Palazzo Regio fondato da Teodorico, utilizzato poi dai re longobardi, dai re franchi e dai re italici.

Sono emerse sopravvivenze murarie che potrebbero appartenere a questo complesso edilizio utilizzato come sede regale per oltre mezzo millenio.

“La mostra rappresenta un evento eccezionale per Pavia e per il panorama culturale italiano e la sinergia con il FAI nazionale e locale è un valore aggiunto di innegabile rilevanza” commenta Cecilia Morelli di Popolo capodelegazione FAI Pavia “Visite riservate agli iscritti, incontri di approfondimento, eventi collaterali saranno organizzati dalla nostra delegazione e via via coordinati con i curatori della mostra e con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Pavia”.

Tra FAI e Comune di Pavia e Musei Civici verrà sottoscritta una convenzione che garantirà a tutti gli iscritti FAI la riduzione del costo del biglietto di ingresso alla mostra a 8 euro invece che a 12.

Condividi:
adv-463
Commenti
Leggi Anche: